News dal Congresso

Arrivederci al Congresso 2019

Alla chiusura dei lavori, il 39° Congresso Nazionale GISE si conferma un appuntamento imperdibile per la Cardiologia interventistica italiana con un trend in continua crescita, rispetto alle edizioni passate, del numero di partecipanti (circa 2000), dei membri della faculty, della presenza di esponenti del settore Nurses and Technicians, del contributo di sponsor e aziende e del numero di abstract e casi clinici sottomessi (260). Innovazione, confronto e cooperazione le parole chiave di questa edizione.  Il lavoro svolto dal nuovo Comitato Scientifico si è concretizzato nella presentazione di sessioni dal format rinnovato che hanno visto una grande partecipazione di pubblico nell’ambito di tutte le principali aree tematiche. Le relazioni, in molti casi incentrate sulla presentazione di casi clinici, hanno fornito molti spunti pratici di confronto e discussione con un comune filo conduttore: la nostra attività dovrà sempre più essere incentrata from device to therapy,

Agli operatori dei centri coinvolti nella trasmissione dei live (Catania, Cosenza, Mantova, Massa e Torino) va il riconoscimento per aver selezionato casi dal grande impatto educazionale, presentati e condotti in maniera semplice e chiara nonostante la loro complessità. La presentazione del correlato anatomo-patologico delle procedure di interventistica strutturale da parte della prof.ssa Basso ha rappresentato una novità assoluta accolta con stragrande e corale apprezzamento.  Le sessioni congiunte con PCR, SCAI, TCT ed EBC, frutto della posizione di rilievo che la nostra Società ha assunto negli ultimi anni nello scenario mondiale, hanno sancito il consolidamento delle alliance finalizzate alla crescita e all’internazionalizzazione delle nostre attività. Altre novità importanti hanno coinvolto il settore della comunicazione, che ha visto potenziati ed ampliati i canali di diffusione delle notizie relative al Congresso. Rinnovata anche l’attenzione e lo spazio riservato ai giovani della Società, che hanno avuto quest’anno l’occasione unica di incontrare gli Editor dei principali giornali di cardiologia interventistica e dialogare con loro in una sessione dedicata.

Torniamo nei nostri laboratori motivati a fare sempre meglio e con lo sguardo già rivolto al futuro. Vi aspettiamo il prossimo anno dal 15 al 18 ottobre.